Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


C. I. S. A. R. Sezione di ASSISI
STATUTO

 

 Articolo 1 - PREMESSA

E' costituita la Sezione di ASSISI del C.I.S.A.R., Centro Italiano Sperimentazione ed Attività Radiantistiche.

Fatto salvo lo statuto associativo del C.I.S.A.R., già legalmente costituita e riconosciuta dal Ministero delle comunicazioni, in Italia, la Sezione di ASSISI decide di introdurre il seguente regolamento di Sezione.

A tale Sezione possono aderire i radioamatori in possesso di Patente di Radio-operatore e di Autorizzazione generale per l'impianto e l'esercizio di Stazione di Radioamatore ed i titolari di Autorizzazione generale per stazione di Radioascolto - SWL, rilasciate dal Ministero delle comunicazioni.

Possono altresì aderire gli appassionati in genere delle radiocomunicazioni e delle applicazioni elettroniche legate al mondo delle radiantismo.

 Articolo 2 – LA SEZIONE

Gli scopi della Sezione di ASSISI del C.I.S.A.R. sono essenzialmente i medesimi dell'Associazione C.I.S.A.R. nazionale, come ad esempio:

a)      riunire tutti i Radioamatori che si dedicano attivamente alla sperimentazione delle ricetrasmissioni in generale, sulle bande di frequenza assegnate ai Radioamatori in Italia;

b)     installare e gestire direttamente ponti radio ripetitori ed il collegamento tra gli stessi in dorsali nazionali, secondo le disposizioni normative correnti;

c)      installare e gestire direttamente ponti radio wi-fi ed il collegamento fra di essi in dorsali nazionali (vedi ad esempio CisarNET), secondo le normative vigenti;

d)     installare e gestire stazioni operanti in Packet Radio (per il collegamento a sistemi digitali quali ad esempio in Cluster o il sistema APRS), trasmissione a commutazione di pacchetto ed il collegamento tra le stesse in dorsali nazionali, secondo le normative vigenti;

e)      collaborare con le Autorità costituite per l'organizzazione ed il funzionamento dei Servizi Radio di Protezione Civile, con le proprie apparecchiature, di cui ai punti b, c, d;

f)       promuovere ogni attività di sperimentazione nel campo delle radiocomunicazioni amatoriali;

g)      tutelare gli interessi dei singoli Soci, per quanto attiene l'attività specifica di Radioamatore, e, più generalmente, di tutti i Radioamatori;

h)      stabilire, mantenere e promuovere relazioni amichevoli con analoghe associazioni nazionali ed estere, per il bene comune dei Radioamatori.

 Articolo 3 - AMMISSIONE

Per divenire Soci deve essere redatta una domanda di ammissione, che verrà presentata al Consiglio Direttivo Nazionale del C.I.S.A.R. attraverso la Segreteria della Sezione. Per aderire al sodalizio sarà necessario anche versare una quota, annualmente stabilita dal Consiglio Direttivo Nazionale.

Avverso all'ammissione dell'aspirante Socio è ammessa l'opposizione, scritta e motivata, di ogni Socio effettivo; su tale opposizione, sentito il parere delle parti, decide il Consiglio Direttivo Nazionale con provvedimento scritto e motivato.

La medesima procedura è prevista anche nel caso in cui il reclamo venga rivolto nei confronti di colui che è già Socio effettivo.

La qualità di Socio si perde per dimissioni, morosità o radiazione per gravi motivi.
Le dimissioni vanno presentate alla Sezione per iscritto e, di conseguenza, automaticamente presentate al Consiglio Direttivo Nazionale.

La morosità viene dichiarata dalla Sezione di appartenenza o dal Consiglio Direttivo Nazionale e deve essere preceduta da almeno tre inviti scritti a regolarizzare la propria posizione contributiva.

La radiazione per indegnità viene sancita dalla Sezione di appartenenza o dal Consiglio Direttivo Nazionale, unitamente ai Probiviri, con provvedimento motivato e scritto.

 Articolo 4 – PAGAMENTO QUOTA

I Soci in regola con il pagamento della quota sociale, hanno diritto a:

a)      prendere parte alle votazioni nazionali dell'Associazione e a quelle per il rinnovo del Consiglio di Sezione;

b)     ricevere la tessera sociale ed il distintivo;

c)      ricevere i bollettini dell'Associazione direttamente dalla Segreteria di Sezione, garantendo alla Sezione la disponibilità di una email ufficiale dove saranno inviate le comunicazioni della sezione;

d)     usufruire delle facilitazioni eventualmente conseguite dall'Associazione o dalla Sezione;

e)      partecipare con altri Soci alla sperimentazione nel campo radioelettrico;

f)       promuovere proprie sperimentazioni, facendone partecipi la stessa Sezione e l'Associazione C.I.S.A.R. nazionale.

 Articolo 5 – FINANZIAMENTO

Le entrate della Sezione C.I.S.A.R. sono costituite unicamente dalla quota sociale ordinaria, che ogni singolo Socio verserà direttamente alla Sezione, la quale, a sua volta, verserà all'Associazione C.I.S.A.R. la quota spettante, per regolarizzarne la posizione contributiva.

La Sezione, oltre la quota di Socio ordinario, può autonomamente prevedere una quota volontaria di Socio Sostenitore di Sezione, che permetterà alla Sezione stessa di auto-finanziare proprie attività di sperimentazione.

 Articolo 6 – PATRIMONIO E DONAZIONI

Il patrimonio della sezione C.I.S.A.R. è costituito unicamente da eventuali donazioni di singoli Radioamatori Soci della Sezione o, in generale, dell'Associazione C.I.S.A.R.

Tutte le donazioni che verranno effettuate alla Sezione C.I.S.A.R. verranno certificate attraverso apposito verbale e rese di pubblico dominio a tutti i Soci ed andranno a costituire un fondo di cassa comune e, all'occorrenza, serviranno per coprire le eventuali spese di manutenzione delle sperimentazioni effettuate.

Per ogni singolo campo di sperimentazione verrà stabilito un responsabile del settore al quale faranno capo le eventuali elargizioni e che ne disporrà secondo le esigenze da lui ritenute più opportune ed urgenti, sentito il consiglio direttivo che autorizza la spesa.

A cura dei Consiglieri di Sezione, dovrà essere redatto esclusivamente il verbale delle riunioni di Consiglio, sul quale saranno trascritte le riunioni consiliari, e un libro per la registrazione della contabilità ordinaria, dare-avere, ove verranno registrate le spese di segreteria e di gestione dei soci, sostenute dalla Sezione.

 Articolo 7 – CONSIGLIO DIRETTIVO

La Sezione C.I.S.A.R. è amministrata da un Consiglio Direttivo composto da almeno cinque persone: Presidente, Vice Presidente, Segretario e due Consiglieri.

Il Consiglio può essere allargato fino ad un massimo di otto elementi, a discrezione del Consiglio Direttivo stesso.

Il Consiglio si riunisce ogni qualvolta sarà necessario, o su espressa richiesta del Presidente o di un singolo Consigliere, e, comunque, almeno una volta l'anno.

Delle riunioni del Consiglio Direttivo della Sezione verrà redatto un verbale, sottoscritto dai partecipanti, che rimarrà a disposizione del Consiglio Direttivo Nazionale e di ogni singolo Socio della Sezione, che ne potrà richiederne copia per iscritto.

La Sezione dovrà eleggere tra i propri soci un Consiglio Sindacale, con a capo un Sindaco e due probiviri, che si occuperanno delle eventuali controversie sociali.

Le elezioni per le cariche sopra menzionate dovranno avvenire ogni tre anni, e comunque allo scadere del periodo di carica dei Consigli Nazionali.

 Articolo 8 – INCARICHI FUORI DEL CDN

Il CDN se lo ritiene opportuno potrà formalizzare degli incarichi al di fuori del consiglio direttivo per promuovere attività esterne alla Sezione. A titolo di esempio: rapporti con le istituzioni, rapporti con la Prefettura, gestore dei ponti radio di sezione e gestore delle reti digitali.

Articolo 9 - SEDE

La sede della Sezione C.I.S.A.R. di ASSISI viene fissata a piazzale Tarpani a Santa Maria degli Angeli, presso l’Istituto Scolastico ITIS-IPSIA “Marco Polo”, cui dovrà essere spedita tutta la corrispondenza in partenza dalla Segreteria nazionale. In luogo della corrispondenza tradizionale, potrà essere indicato un indirizzo telematico internet.

 Articolo 10 - CONTROVERSIE

Per quanto non previsto nel presente Regolamento Interno della Sezione C.I.S.A.R., valgono le norme statutarie dell'Associazione C.I.S.A.R., nonché quelle dettate dal Codice Civile.

 

Approvato in tutte le sue parti con Consiglio Direttivo in carica

 

Assisi, 24 novembre 2014

Joomla templates by a4joomla