3° Diploma San Francesco d’Assisi Patrono d’ Italia

I Radioamatori della Sez CISAR di Assisi
organizzano per i giorni 2-3-4 Ottobre 2022 il 3° Diploma del nostro amato Santo patrono d’Italia “San Francesco”.
Periodo: Dalle ore 00.01 UTC del 02 Ottobre 2022 alle 22.59 UTC del 04 Ottobre 2022

Chiamata: La chiamata sarà unica per la Fonia: CQ Attivazione San Francesco patrono d’Italia

Bande: 20m 80m 40m
Modi: SSB 

Sarà pubblicato sul sito diplomi radio , l’elenco delle  stazioni attivatrici il diploma;

Non è richiesto nessun punteggio.
IL log è gestito automaticamente dal sito https://www.diplomiradio.it  gestito da “IU0FBK-MARCO
email: marco@iu0fbk.it “per cui non è necessario l’invio del log;

Per ogni qso sara’ inviata una eQSL via email a prova del collegamento effettuato;
Gli SWL verranno gestiti automaticamente dal sistema previo accordi con IU0FBK – Marco;  
Verranno inviate durante i 3 giorni esclusivamente e gratuitamente le eQSL, via email  , a tutte le stazioni:    CACCIATORI (compresi gli stranieri )  ed SWL in formato png o jpg e che siano presenti  su qrz.com.
IL CISAR di Assisi ringrazia IU0FBK – Marco per la gestione del diploma.
Per il CISAR-Assisi: cisar.assisi@gmail.com

 59 total views

Diploma “Assisi Città della Pace”

Salve a tutti. Domenica 15 Maggio 2022 saremo attivi delle 09:00 alle 24:00 VI ASPETTIAMO!

 245 total views

2°Diploma Santa Pasqua di Assisi “2022”

Benvenuti….. Scrivo questa lettera di soddisfazione personale per aver saputo scegliere un idea che sicuramente ci sarà d’aiuto durante il nostro cammino.

Sono certo che riusciremo a sostenerci nei momenti di difficoltà in cui siamo sommersi da mille problemi.

Spero di condividere con voi momenti indelebili, perché la nostra associazione questa volta è stata “tranne in zona”, presente nel mondo, la positività indotta dal nostro amore e dalla nostra volontà di fare e non dire… Un unione cominciata con volontà di superare tutte le invidie e cattiverie, una semplice amicizia che pian piano è divenuta come una tra le storie più romantiche al mondo; mi dispiace per te ma non conoscerà “fine”. Non conoscevo il significato di questa parola “FINE” di cui spesso sentivo parlare, di chi in modo soave esprimeva i suoi pareri, di chi si divertiva a definirci privi di capacità. L’unica cosa che riuscivano a manifestare era l’invidia e la cattiveria. Conoscevo poco e niente la capacità di “fare” ma nelle mani avevo un elemento che valeva più di altri, cosi presi a volo quell’occasione di riprendere quello che ci era stato tolto. Il mio tentativo sembrava tempo perso. Dopo 10-20 giorni d’attese la sua risposta… deludente? Mai, non sono deluso dei suoi comportamenti, anzi, ho sempre apprezzato qualsiasi piccolezza che ha fatto nei miei confronti, quei gesti sono diventati per me frutto di grandezza d’onori verso tutti, cercando sempre di poter contraccambiare i suoi gesti. Ricordo ancora quel giorno, vi feci il lavaggio del cervello e voi avete accettato subito. Pentito o rimborsato? Entrambe le ipotesi, le elimino… 1 anno come oggi è iniziata la nostra avventura, noi non aspiriamo a diventare famosi o ad essere i primi, il nostro desiderio è quello di perfezionare i nostri difetti, e rimpicciolire tutto ciò che ci sembra insuperabile cercando di soddisfare tutti i nostri sogni. Non mi sono mai posto il problema di sapere che aspetto avrebbe avuto un associazione ideale, ma davvero esiste? Ho sempre deriso chi in modo ottimistico parlava di una cosa seria. Tu allora CISAR Assisi sei la mia eccezione….

73! Roberto IW0RQJ

 323 total views

Torniamo in SSTV e voi ?

Salve e ben venuti nel più eccitante dei modi di trasmissione dei radioamatori di oggi. Bene, questa è la mia opinione ovviamente ma penso che se vi lascerete attrarre dalla SSTV, scoprirete di essere d’accordo con me. Sono passati molti anni da quando lavoro in SSTV e pertanto penso che troverete anche voi che questa modalità si impara facilmente.

La prima cosa che mi preme sottolineare è che questa introduzione non è intesa per essere una guida definitiva alla SSTV. Limiterò gli scopi della trattazione ai sistemi Windows basati su decodifica tramite schede audio e impostazioni generali della stazione e procedure operative.
Ci sarà un accenno di teoria unicamente dove necessario e quello che leggerete solo le opinioni personali dell’autore.

Se vorrete imparare di più sulla SSTV e sulla storia dei sistemi che venivano usati nel passato, vi consiglio di consultare le pagine web su internet. Una cosa che voglio menzionare è che sarebbe impossibile per me coprire ogni aspetto delle impostazioni dei vari programmi pertanto discuterò di questi argomenti in modo generalizzato. Incoraggio chiunque a indirizzare problemi specifici a gruppi su yahoo o ai forum dedicati al programma in uso. In zona usiamo la frequenza 28.680Mhz e Il software è MMSSTV, potete scaricarlo qui: https://hamsoft.ca/pages/mmsstv.php?dwn=42fbbf559226b37


Le basi


Iniziamo questa parte della discussione con qualche grattacapo sulla televisione convenzionale (la Fast Scan TV, ovvero la televisione a scansione veloce). Un segnale televisivo standard occupa più di 5 megahertz di larghezza di banda ! Una enormità. Ovviamente per inviare qualsiasi tipo di video sulle affollate bande HF, avremmo la necessità di un approccio differente. Questo approccio è appunto la Slow Scan Tv (ovvero la televisione a scansione lenta). La SSTV occupa la stessa quantità di larghezza di banda un tipico segnale in SSB. Si sono dovuti accettare dei compromessi per poter arrivare a questa riduzione di banda passante, il più significativo è che immagini video in movimento non sono possibili. Ad ogni modo se considerate che un segnale SSTV potrebbe essere ricevuto in tutto globo e anche in zone DX, è un compromesso accettabile. Per altro un aspetto positivo è che si possono sviluppare delle interessanti immagini grafiche molto creative con singoli fotogrammi.

Un segnale SSTV consiste di un tono audio ad ampiezza costante che varia unicamente in frequenza. Una spiegazione molto semplice di come funziona può essere che i toni acuti sono usati per rappresentare le aree più luminose e i toni bassi sono per le aree più scure. Spiegazioni più approfondite esulano dalla trattazione di questo documento.

Ci sono molti modi differenti di trasmissione in SSTV, ma i due che meritano maggiore considerazione sono Scottie-1 e Martin-1. Scottie-1 è stato il modo di trasmissione più popolare negli Stati Uniti mentre Martin-1 è stato il più popolare in Europa. Una ulteriore considerazione deve essere fatta su Scottie-2 e Martin-2; versioni velocizzate di S1 e M1, sono maggiormente utilizzati in Vhf e Uhf specie sui ripetitori SSTTV. Un pò di risoluzione e di qualità delle immagini viene sacrificata in favore del più breve ciclo di impiego, questo specialmente per quei ricetrasmettitori in FM che non sono progettati per un ciclo d’uso continuo al 100% e che non hanno la predisposizione per poter ridurre la potenza in uscita.

 261 total views,  1 views today